www.gruppocanoeroma.it > Canoa e Kayak in Mare


DA PORTO TRAMATZU A CALA ZAFFERANO
28 agosto 2009
di Valentino Romano

 

Dopo quattro appaganti giornate di Trekking Nautico nel Golfo di Orosei ci siamo spostati nella zona SudOvest della Sardegna. E' una zona che conosciamo molto bene ma non ci siamo mai stati in canoa. Il Sulcis-Iglesiente una zona dell'isola ancora poco sfruttata turisticamente, meno affollata, con mare e coste molto belli e che riserva emozioni particolari a chi la visita sia via terra che, soprattutto, via mare. Abbiamo scelto come base il Campeggio di Porto Pino (nel Comune di sant'Anna Arresi): si tratta di un camping in cui le tende hanno uno spazio riservato sulla duna costiera di finissima sabbia all'ombra di Pini di Aleppo e Ginepri Coccoloni. Inoltre si trova in una zona centrale rispetto agli itinerari che vogliamo intraprendere in canoa: nei prossimi giorni infatti ci dedicheremo a uscite giornaliere rientrando ogni sera alla nostra base.

Oggi l'ultimo giorno delle nostre vacanze in Sardegna e vogliamo chiudere con una bella uscita in kayak. Il percorso prescelto va da Porto Tramatzu a Cala Zafferano, nella zona di Capo Teulada. Da Porto Pino ci dirigiamo con le canoe sul tetto dell'auto verso il Porto di Teulada: poco prima di arrivare al porto una strada bianca in pochi minuti raggiunge il parcheggio alle spalle della spiaggia di Porto Tramatzu.
Ci imbarchiamo alle 11:35 con condizioni di mare e vento ottimali e, costeggiando millimetricamente la scogliera arriviamo dapprima a Porto Pirastu (2,5 Km), quindi entriamo pi avanti nella profondissima insenatura di Porto Scudo, lunga quasi un chilometro (6 Km da Porto Tramatzu) e sostiamo mezz'ora sulla spiaggia per un bagno.
Proseguiamo quindi verso la Punta della Torre (sovrastata dalla Torre di Porto Scudo) e, dopo averla superata, entriamo a Porto Zafferano. Si tratta di una insenatura molto ampia, dalle cristalline acque color turchese, orlata da una spiaggia bianchissima e da dune ricoperte da macchie di ginepri. Un posto davvero incantevole dove sbarchiamo alle 13:30 dopo aver percorso 10 Km. Restiamo per un'ora e mezza a goderci questo spettacolo e a rinfrescarci in acqua.
Alle 15:00 prendiamo la via del ritorno che, tagliando le insenature pi profonde, si accorcia di circa 3 Km. Alle 16:00 sbarchiamo a Porto Tramatzu dopo aver percorso complessivamente la distanza di 17 Km.
N.B.: Tutto il percorso di questa uscita si svolge all'interno del Poligono Militare di Teulada. La navigazione e la pesca sono vietate tutto l'anno ad eccezione dei mesi di luglio e agosto. Lo sbarco sempre vietato ma abbiamo potuto constatare che viene in qualche modo tollerato.

Valentino Romano

Visualizza il percorso in Google Earth

 

Da Porto Tramatzu a Cala Zafferano
Sullo sfondo: Capo Teulada    
     
  Porto Pirastu  
  Porto Scudo
    Porto Zafferano
Porto Zafferano Porto Zafferano Porto Zafferano
Porto Zafferano Porto Zafferano Sulla via del ritorno:
sullo sfondo l'Isola Rossa
     
   L'arrivo a Porto Tramatzu  
     

Altre uscite in questa zona in gruppocanoeroma.it
13-08-2010: Da Porto Tramatzu a Chia
12-08-2010: Porto Pino e le Dune di Is Arenas Biancas
11-08-2010: Da Fontanamare a Buggerru
10-08-2010: Da Porto Tramatzu a Capo Teulada
27-08-2009: Da Porto Pino alle Dune di Is Arenas Biancas
26-08-2009: Da Fontanamare a Nebida e Masua
24-08-2009: Dal Porto di Teulada a Tuarredda

Risorse esterne:
Il Portale Sardo - Turismo e altro in Sardegna

Canoa e Kayak da Mare in Sardegna

 

Torna indietro

 

Home

Privacy e Cookie Policy