www.gruppocanoeroma.it > Canoa e Kayak in Mare


TRA TORRI E GROTTE (CON LA NEVE SULLO SFONDO)
da Sperlonga a Gaeta

2 febbraio 2003

 

In una delle domeniche pi fredde di questo inverno partiamo in otto alla volta di Sperlonga - in provincia di Latina a circa 120 km da Roma - con le nostre due OC4. Alle sette, l'ora dell'appuntamento per la partenza, l'aria veramente gelida ma quando arriviamo a Sperlonga un timido sole inizia a scaldare la giornata e ci aiuta a montare le canoe con uno spirito sicuramente migliore: il montaggio e la vestizione richiedono un'ora e mezza e alle 11.00 siamo pronti per l'imbarco. Su una canoa prendono posto Antonello, Valentino, Giulio e Antonio; sull'altra Marco, Eugenio, Daniele e Gianni.

Dopo i primi minuti di pagaiate - complice il sole che brilla in un cielo senza nuvole - il freddo non si sente pi anche se fa uno strano effetto vedere i vicinissimi monti Aurunci imbiancati dalla neve recente. Superato il porto di Sperlonga siamo in breve tempo di fronte alla Villa di Tiberio, importante sito archeologico in riva al mare. Proseguiamo ancora un po' e dopo un'ora, superata la spiaggia di S. Agostino, sostiamo davanti alla spiaggia dell'Arenauta, a 8,5 km dalla partenza.

La costa bella e varia, tratti rocciosi e promontori si alternano a spiagge e insenature, numerose torri di avvistamento ci guardano dall'alto delle scogliere: Torre Scissura, Spiaggia Arianna, Torre Viola, il Pozzo del Diavolo (una grande grotta - in cui entriamo con entrambe le canoe - con un ingresso molto basso e con un foro nella volta), la spiaggia di Serapo...

La meta della nostra uscita la Grotta del Turco a Gaeta, a 15 km dalla partenza: si tratta di un grandioso antro che si apre nella Montagna Spaccata tra alte pareti strapiombanti giustamente famose tra gli appassionati dell'arrampicata sportiva.

Sulla via del ritorno sostiamo per il pranzo sulla spiaggia Arianna. Il rientro a Sperlonga, dopo 29 km ci offre un tramonto spettacolare: all'orizzonte le Isole Pontine, di fronte a noi il promontorio del Circeo avvolto in una luce magica.

 

Prima della partenza: da sinistra
 Antonello, Antonio, Daniele, Valentino, Giulio, Eugenio, Gianni, Marco

Antonello, Valentino, Giulio e Antonio.
Sullo sfondo i Monti Aurunci innevati.

Nello spettacolare "Pozzo del Diavolo"

Eugenio, Marco, Daniele e Gianni ai piedi della Montagna Spaccata

La Montagna Spaccata

La Grotta del Turco

A Sperlonga dopo l'arrivo

 

Torna indietro

Home

Privacy e Cookie Policy