www.gruppocanoeroma.it > Canoa e Kayak in Mare


ISOLA DEL GIGLIO
12 e 13 maggio 2018

 

Visto l'esito fortunato della precedente uscita 2017, quest'anno,  complice l'interessamento del nostro socio Giovanni G. abbiamo coinvolto il club "Remo e pagaia di Cagliari" nel nostro consueto raduno sull'Isola del Giglio.
Sabato mattina 12 maggio ci ritroviamo a porto Santo Stefano pronti a fare i biglietti. Siamo 23 kayakers (per GCR) Fabrizio, Rossella, Givanni G., Alessandro, Giovanni P.,  Salvatore, Antonio, Adriana, Giuseppe, Roberta,  Lucio,  Simona, Milena, Elisa, (per Remo e Pagaia) Roberto,  Alberto, Elena, Lucia, Alessandro, Mauro, Franca, Gianni ed Enzo.

Una volta sbarcati sull'isola, incontriamo Francesca e Marco. Il porto in subbuglio sia per i lavori di ampliamento della banchina che interessano anche la spiaggetta da cui generalmente prendiamo il mare, sia per la definitiva partenza dell'ultimo pontone servito ai lavori sulla tristemente nota nave Concordia. Sull'isola c' una troupe della RAI che gira un servizio per il TG1 a proposito della fine dei lavori e in serata scopriremo - guardando il TG delle 20:00 - di essere stati immortalati mentre navighiamo (il servizio RAI QUI, noi siamo - bellissimi - negli ultimi 5").

Dopo il briefing di partenza si decide di navigare verso Campese in senso antiorario per 8.5 km in modo da affrontare di prua le onde provenienti da nordovest. Il mare non tarda a farsi sentire e dopo esserci compattati pi volte al ridosso delle insenature protette (Punta Radice, Punta Croce),  ci troviamo a lottare all'altezza della punta nord dell'isola (del Fenaio) con onde incrociate e qualche frangente.  Arrivati con soddisfazione di tutti, nel golfo di Campese e scaricati i kayak prendiamo possesso delle camere dell'albergo, pronti a fare poco dopo un'escursione a piedi verso Punta del Faraglione.
Per cena, la bella tavolata di 25 persone l'occasione per suggellare il gemellaggio con i nostri nuovi amici  del Club  Remo e Pagaia di Cagliari.

L'indomani dopo aver ringraziato lo staff dell'albergo Campese per la sempre attenta accoglienza, e fatte le foto di gruppo, prendiamo il mare, che nel frattempo si notevolmente calmato, in direzione dei faraglioni (sud), potendo completare il periplo dell'isola in senso antiorario. Cosi senza alcuna fretta abbiamo modo di apprezzare le trasparenze d'acqua di Cala dell'Allume la stretta penisola di Punta Capel Rosso con il suo faro, fino ad arrivare alla sosta per il pranzo nella spiaggia delle Cannelle dove facciamo una lunga sosta in pieno relax. Una volta arrivati al Porto del Giglio (17.6 Km da Campese) e risistemata l'attrezzatura nei kayak, riprendiamo il traghetto ringraziando della simpatica compagnia i nostri nuovi e vecchi amici. 
Fabrizio De Luca

 

     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
   
     
     

 

Torna indietro

 

Home

Privacy e Cookie Policy